Crea sito

Archive for febbraio 23, 2012

Quanto vale la farfallina di Belen?

 

23 febbraio 2012Libero ficca il naso nei conti della Rodriguez

La pubblicità, si sa, è l’anima del commercio. E non sapete quanto: una farfallina, ad esempio, vale un aumento del 30% dei cachet di Belen Rodriguez. La storia ce la racconta Libero, che in un articolo a firma di Massimo De Angelis ci spiega come funziona lo show business:

Ma così va il mondo e talvolta la provocazione paga, tanto che il must della settimana pare sia fare i conti in tasca alla premiata ditta Rodriguez e Co. Cifre indubbiamente consistenti, zeri che vanno e vengono, numeri impazziti come in una roulette del casinò, aiutati dall’impetuoso arrivo delle sfilate di moda milanesi, termometro perfetto per ospiti e testimonial. Gli esperti del settore, demiurghi del cachet, parlano di una crescita del 30% sulle richieste della farfallina Belen. Tutti la vogliono in prima fila al defilè o come modella sul red carpet, ma devono fare bene i conti con l’aumento del suo spread. Per sedersi e applaudire al fashion show, se prima chiedeva 15 mila euro ora ne servono 5 mila in più, mentre per una uscita poco sobria in passerella necessitano ben 50 mila euro, con dieci mila di surplus rispetto a prima. Le campagne pubblicitarie su cartelloni e video un tempo erano pagate dai 50 mila a 150 mila euro, a secondo della durata e della notorietà dell’azienda, non prendendo in considerazione le campagne promozionali in esclusiva per un gigante della telefonia o dell’au – to. Ora per meno di 100 mila euro non si muove, con punte che possono anche superare i 500.

Confrontando un dato dello scorso anno, vale a dire la retribuzione per la presenza al Festival di Sanremo, valutata in 150 mila euro, allo stato attuale:

La Riviera dei Fiori rappresenta per Belen una Terra Promessa, un vero e proprio Eldorado, dove esibirsi, fare scandalo e passare direttamente alla cassa. Da oggi, ovviamente, anche registi e produttori cinematografici alle prese con il cast dei prossimi cinepanettoni, un pensierino all’ingaggio lo faranno. Ma se la donzella dovrà recitare una parte, e non fare un semplice cameo, pretenderà almeno 200mila euro, così da rimpinguare i già floridi conti. Una vera macchina da soldi, anche per il settore amministrativo Mediaset qualora decidesse di rinnovarle la conduzione di programmi simil Colorado, oppure invitarla a singole puntate o serate. Bisognerà anche valutare se l’amore professionale di Maria de Filippi per Belen avrà un seguito, considerando che l’ha richiesta a gran voce sia per la trasmissione Italia’s Got Talent, che per la fase finale di Amici. Alla Re Mida delle Pampas per un impegno continuativo non basteranno più 100 mila euro.

Quali sono le cifre?

L’aumento del cachet medio per ingaggiare Belen Rodriguez: 20.000 Euro per sedersi e applaudire a una sfilata. Prima il compenso era inferiore di circa 5mila euro. 50.000: Il compenso medio per sfilare. Il surplus rispetto a prima è di 10mila euro. 100.000 Euro per una campagna pubblicitaria dell’argentina. Ma è una cifra media che dipende dalla notorietà del marchio e dalla durata dell’impegno.

Quello riguardante il gossip scandalistico e il relativo business fotografico:

A sentire i più svegli paparazzi in circolazione, uno scatto Rodriguez – Corona al mercato vale ben poco, salvo imprevedibili colpi di testa o memorabili sfuriate sotto casa. Nonostante molteplici appelli di sedicenti pornostar, il nudo di Belen non sarebbe uno più scoop, visto che il corpo lo abbiamo già visto alle Maldive e le prestazioni sessuali in un celebre video. Cosa potrà venirle in mente per stupirci ancora? Aspettiamo con ansia il momento in cui l’avida argentina invierà una fattura all’azienda americana produttrice deimicroslip sanremesi, per chiedere una “giu – sta” percentuale sulla crescita delle vendite. Mai lasciare nulla di intentato.

http://www.giornalettismo.com/

OSTIE ALLUCINOGENE, I FEDELI ‘DROGATI’ PICCHIANO IL PRETE: “È LUI IL DEMONIO”

 

 

Giovedì 23 Febbraio 2012 – 11:26

CAMPOBASSO – Visioni infernali, crocifissi abbracciati, calici rubati e il povero don Achille costretto a chiudersi nel confessionale perché due anziane lo prendevano a borsettare dandogli del demonio. E quando sono arrivati i carabinieri, si sarebbero verificate scene da vera guerriglia urbana, con i fedeli che li avrebbero scambiati per i Cavalieri dell’Apocalisse.

Una normale messa domenicale, a Campobasso, si è trasformata in un vero e proprio girone dantesco subito dopo il momento dell’eucarestia. Stando a quanto riporta Abruzzo24, secondo la polizia scientifica si è trattato di “ergotismo”, una intossicazione cronica di origine alimentare provocata da farine di cereali contenenti gli sclerozi della segale cornuta. Proprio il principio di base dell’LSD.

In poche parole la farina usata per le ostie era infetta e questo ha provocato degli effetti allucinogeni. Effetti che di regola son quasi istantanei. “Mai visto niente del genere e sono stato al G8” ha raccontato uno dei poliziotti coinvolti nel tentativo, non facile, di placare i fedeli. 

http://www.leggo.it/

CIBI PREPARATI SUL WC, INSETTI PER TERRA E BAMBINI CHIUSI A CHIAVE. CHOC ALL’ASILO NIDO

Un asilo

 

Giovedì 23 Febbraio 2012 – 13:25

TRIESTE – Insetti per terra, ragnatele e muffa sui muri e, soprattutto, cibi preparati in bagno e riscaldati una piastra appoggiata sul water. I 25 bambini ospitati dall’asilo nido privato “Il Melograno” di Trieste mangiavano in queste gravissime condizioni. A scoprirlo gli agenti della Municipale e i funzionari dell’Azienda sanitaria locale.

Inevitabilmente la Procura ha fatto scattare il sequestro dei locali adibiti a cucina – come scrive Il Piccolo – e ha aperto un’indagine per violazioni delle norme igienico-sanitarie e delle normative regionali sull’organizzazione degli asili privati a carico della responsabile Sara De Ros.

Inoltre c’è da dire che lo spazio dove i bambini mangiavano non era all’interno dell’asilo ma in una casetta al margine del giardino. Qui durante i pasti (cibi precotti come pasta e pizza) i piccoli venivano chiusi a chiave nella casetta, sporca e priva delle più elementari norme di sicurezza.

La responsabile, tuttavia, sembra non scomporsi più di tanti e commenta l’accaduto sul Piccolo: «Vero, non avrei dovuto dar da mangiare ai cuccioli (…) ma l’ho fatto per offrire un servizio alle famiglie in attesa di veder rinnovata la convenzione con la mensa dell’istituto Rittmeyer a cui ci siamo affidati fino a poco tempo fa. (…) Faccio notar che nessuno dei nostri cuccioli si è mai sentito male».

http://www.leggo.it/

Stuprano undicenne. Giudice: “la vittima era consenziente”

Condannati a soli 40 mesi per aver stuprato una bambina di 11 anni. Questo perchè, per il giudice, la vittima era consenziente.

Un vero e proprio scandalo, che ha attirato i media mondiali e l’indignazione di migliaia di persone che sono venute a conoscenza del caso.
I due che hanno commesso il reato, hanno dichiarato che la bambina era consenziente e che aveva mentito loro dicendo di avere 14 anni; a quanto pare, questo è bastato al giudice di Luton per assolverli e ridurgli la pena.
Generalmente, infatti, in Gran Bretagna, reati di questo genere hanno condanne che vanno dai 10 ai 13 anni.
Pubblicato il 23.2.12
http://www.notizie-sconvolgenti.com/

Carnevale: Ecco il neonato travestito da Schettino con passeggino Costa Concordia

Quale costume di Carnevale scegliere? Beh, a Napoli anche questa diventa un’occasione per fare notizia, visto che tra le maschere era presente anche un vestito da Schettino con tanto di Costa Concordia in cartone.

”Solo un costume ispirato ad un fatto di attualità di cui tutti parlano”, spiega nonna Rosaria che ha ideato il travestimento per Samuel, suo nipote di soli 6 mesi.
Il papà ha spiegato che, quando uscirono la prima volta con il bambino travestito da Schettino, si avvicinava tanta di quella gente intorno a loro che non riuscivano a camminare.
Alcuni l’hanno trovata una cattiva idea, per niente seria, ma il padre ha sempre risposto che era soltanto uno scherzo e che, a Carnevale, ogni scherzo vale.
Pubblicato il 23.2.12
http://www.notizie-sconvolgenti.com/

Go to Top