Crea sito

Archive for febbraio, 2012

Il pub di Roma che insulta i gay

INTERNI
 
 

 

 

28 febbraio 2012Un cartello omofobo, in bella vista nel locale, scatena la polemica

 

Un pub di via Andrea Doria, a Roma, quartiere Prati, è riuscito a guadagnarsi il suo quarto d’ora di celebrità grazie a un cartello artigianale con su una bella scritta di chiara connotazione omofoba.

ROMA INTOLLERANTE? – Questa la frase scritta sul cartello: “Sono molto meglio i pantaloni rotti nel culo, che il culo rotto nei pantaloni“. A notare il cartello e il suo contenuto sono stati alcuni avventori del pub. Peraltro il messaggio era piantato in bella vista su una colonna al centro del locale.  ”La vicenda del cartello esposto nel bar in Prati è sintomatica di una strisciante sotto cultura che offende i gay e che li mette alla berlina, in questo caso con battute da bar. Non si tratta di un caso isolato ma solo di uno che è finito sotto i riflettori. Se Roma vuole essere una capitale a livello delle altre capitali europee non puo’ consentire che cio’ avvenga. Quindi non solo quel cartello va rimosso, ma è necessario e urgente prendere misure piu’ ampie”. Lo dichiara in una nota il portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo.

PER IL RISPETTO – “Esporre in un bar aperto al pubblico un cartello omofobo è un’offesa non solo verso lesbiche, gay e trans, ma verso tutti – prosegue – Una Capitale europea come Roma non puo’ permettersi di mostrare questo volto ai suoi cittadini e a milioni di turisti che ogni anno la visitano. Questo bar, così come tanti altri esercizi commerciali, lavora sulla base di una licenza pubblica che viene assegnata dal Comune. E’ necessario quindi portare avanti un lavoro con le Istituzioni e con le associazioni dei commercianti perchè una licenza pubblica non sia concessa a chi vuole farsi portatore di messaggi d’odio e di discriminazione”.

DIRITTI CIVILI E CRESCITA DELL’ECONOMIA – “Chiediamo al Campidoglio – aggiunge – in base al regolamento comunale che prevede tra le finalità degli aventi diritto alla licenza: ‘La promozione di una logica di equiparazione tra tutela dell’interesse individuale e garanzia del rispetto dell’interesse collettivo’, di applicare le eventuali sanzioni previste e/o la sospensione della licenza. Inoltre, chiediamo alle associazioni dei commercianti di avviare subito un percorso di monitoraggio e formazione per le imprese del territorio, che hanno il dovere di essere aperte a tutti anche perche’ rafforzare i diritti vuol dire anche far crescere l’economia, come da anni hanno capito le principali metropoli del mondo. Serve, proprio come avviene all’estero, l’istituzione di un marchio per gli esercizi commerciali gayfriendly, cosi’ da stabilire un codice chiaro e concreto di azioni per promuovere a livello internazionale le realta’ che si impegnano maggiormente”. (ADNKronos)

http://www.giornalettismo.com/

KotaKoti,16 anni, è la Barbie in carne ed ossa.

BY 

MONDOCURIOSO
 – 27 FEBBRAIO 2012
 
-KOTAK~1

dakota1
dakota5

Le foto di una ragazza di 16 anni si stanno diffondendo viralmente in rete. Il motivo? Ha la parvenza di una bambola;tanto per capirci, è uguale e spiccicata alla note Barbie. 
In alcune sue foto non si capisce se il soggetto sia una ragazza in carne ed ossa o davvero una bambola di dimensioni narturale.
Si fa chiamare KotaKoti,ma in in realtà di lei non si sa nulla, nè quale sia la sua nazionalità nè il nome reale.
Ovviamente in Cina e Giappone,terra dei manga, è una regina,ospite d’onore in molte trasmissioni e il suo BLOG I suoi tutorial di make up in rete ricevono migliai di visite al giorno.
Girando per la rete ho letto commenti di ragazze che la considerano un modello da seguire, un tipo di bellezza perfetta e irraggiungibile..Ma siamo impazziti!??!?!

Derubano negozio, ma rimangotentano la fugano senza benzina appena tentano la fuga

28 FEBBRAIO 2012

 
 

Due donne avevano hanno derubato un supermercato a Chadderton, in Inghilterra. Per ridurre il rischio, non hanno neppure tentato di farsi consegnare il denaro in cassa, ma hanno invece deciso di portarsi via una serie di bottiglie di alcolici, piuttosto costose: il bottino ammontava a oltre 500 euro.

La fuga sembrava cosa fatta: senza passare dalle casse, le guardie di sicurezza del supermercato erano state aggirate senza troppe difficoltà. Solo che la “prudenza” del colpo non è stata accompagnata da una uguale attenzione ai particolari. Salite in auto, le due donne sono partite a tutto gas, ma solo dopo pochi metri la macchina è “morta”. Le due infatti avevano dimenticato di fare benzina, ed il serbatoio era completamente a secco.

senza-benzina_thumb

Le due ladre, che nel frattempo avevano guadagnato qualche minuto di vantaggio sulla polizia che stava giungendo sul posto, non hanno potuto fare altro che scendere e spingere l’auto fino ad un vicino distributore, dove sono riuscite a fare rifornimento e a continuare così la fuga.

Ma nonostante siano riuscite momentaneamente a fare perdere le loro tracce, la loro fuga non è durata molto: infatti, le telecamere a circuito chiuso del distributore hanno permesso alla polizia di identificare in modo inequivocabile sia l’auto che le passeggere, che sono state così arrestate per il furto, che non era che l’ultimo di una lunga serie di colpi effettuati con modalità simili.

 

http://notizie.delmondo.info/

OSCAR, ANGELINA JOLIE ‘TROPPO HOT’. I COLLEGHI: “IDIOTA, ERA UBRIACA?” -FOTO

Brad Pitt alla Casa bianca

 

 

RSS
Martedì 28 Febbraio 2012 – 10:01

LOS ANGELES – “È diventata una super-star e poi ha fatto questo scivolone: forse si era fatta un drink?”, il vestito scelto da Angelina Jolie per la notte degli Oscar hanno fatto molto discutere gli “addetti ai lavori”. Troppo sexy l’abito per l’occasione soprattutto troppo in posa lei, come ha sottolineato la collega Joan Rivers: “Angelina Jolie – scrive RadarOnline e rilancia Gossipblog – ha fatto la figura della stupida per come si è messa in posa. Si è tirata fuori dalla categoria di super-star perché ora si capisce che anche lei si mette in posa davanti allo specchio per capire come sta. Hai mai visto qualcuno che sta in piedi con una mano sul fianco e la gamba a quel modo? No, e quando la vedi ti viene da dire: “Che idiota!”. Questa è la prima mossa stupida che abbia mai fatto. È lei che gestisce le sue pubbliche relazioni e la sua carriera e lo fa in maniera molto ponderata. È passata da baciare con la lingua suo fratello davanti a tutti ad essere un rappresentate delle Nazioni Unite”.

http://www.leggo.it/

IL CANE CHE DALLE 9 ALLE 17 FA LA GUARDIA ALLA BANCA CINESE -VIDEO

Wang Cai

 
Il cane Wang Cai in Cina

 

RSS
Martedì 28 Febbraio 2012 – 14:31

SHANGHAI – Nessuno sa da quando e soprattutto per quale motivo, ma questo  cane di nome Wang Cai, fa la guardia alla banca cinese, ogni giorno, dalle 9 del mattino fino alle 17. Sono almeno due anni che gli spazzini della zona hanno notato la sua presenza davanti alla banca, tanto che molte persone hanno preso Wang Cai a cuore, portandogli ogni tanto del cibo e delle coperte. In realtà il suo comportamento può essere giustificato in due modi. Wang Cai prima era un cane randagio e quindi si trova bene a vivere in strada, inoltre il suo padrone lavora nelle vicinanze e lui attende le 17 proprio per tornare a casa con lui. Resta comunque un mistero il perchè si posizioni davanti alla banca, abbaiando agli altri cani e ai passanti che ritiene ‘sospetti’.

http://www.leggo.it

LA LOTTA ALL’ULTIMO SANGUE TRA GIAGUARO E ALLIGATORE -VIDEO

 
 
Brasile, Giaguaro vs. Alligatore (Liveleak)
RSS
Martedì 28 Febbraio 2012 – 15:04

RIO DE JANEIRO – Uno scontro tra titani. Un giaguaro e un alligatore vengono ripresi da un videoamatore brasiliano mentre lottano senza remore. Teatro della battaglia la riva di una fiume, dove il rettile cerca di far valere la sua potenza dall’acqua, mentre il felino sta bene attento a restare sulla terra ferma, cercando di attirare l’avversario dove il terreno lo può avvantaggiare. Alla fine il giaguaro si dimostra un predatore più efficace, riuscendo a uccidere l’alligatore, le cui dimensioni non sono grandissime. Resiste al primo attacco e poi con un morso mortale sotto la testa uccide l’avversario e si dilegua con il ‘delizioso’ bottino. 

http://www.leggo.it

SARA TOMMASI ‘ESPERTA DI FINANZA’SENZA SLIP CONTRO LE BANCHE -FOTO/VIDEO

 
Sara Tommasi e lo spot 100% nuda

 

  RSS
Martedì 28 Febbraio 2012 – 11:18

ROMA – Diceva che Belen l’aveva copiata. E così Sara Tommasi ha deciso di mostrarsi al mondo come mamma l’ha fatta, senza mutande. Ma la circostanza non è un festival canoro, bensì un “serio” convegno su finanza e signoraggio bancario, dove la soubrette dallo strip facile si è presentata in qualità di esperta di finanza laureata alla Bocconi (“come Monti”). Ma a convegno finito non ha saputo resistere e si è lasciata andare ad uno spogliarello inaudito.

VIcino a lei Alfonso Luigi Marra, quello dei libri improbabili sulle congiure finanziarie presentati da Ruby Rubacuore e Manuela Arcuri. Pare infatti che l’intellettuale “anti-sistema” abbia fatto breccia nel cuore della Tommasi grazie alle sue teorie finanziarie. Al convegno non poteva non partecipare l’altro grande esperto in materia, l’onorevole Domenico Scilipoti. Per la cronaca, la Tommasi ha trattato il tema «Le origini del signoraggio bancario e le posizioni delle banche centrali».

http://www.leggo.it

Mariyuana, scoperto a Genova il cortocircuito indotto sul cervello

 

Piante di mariyuana

Piante di mariyuana

Genova – Scoperto a Genova il cortocircuito indotto sul cervello dall’assunzione di marijuana. Ci sono riusciti i ricercatori del Dipartimento di Neuroscience and Brain Technologies dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), guidati da Raffaella Tonini, che hanno dimostrato come nei topi l’assunzione protratta di Tetraidrocannabinolo (THC), dia il via ad una serie di azioni ripetute che spesso non hanno senso, e vengono “attivate” proprio per l’attività delle foglie di cannabis. Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience, dimostra come l’attività di particolari “messaggeri”, gli endocannabinoidi, sia fondamentale per il controllo delle azioni e come possa essere influenzata dall’assunzione di marijuana.

Per giungere a questa conclusione e chiarire l’influenza del vegetale su questo complesso sistema di trasmissione gli studiosi dell’Istituto genovese hanno dapprima insegnato a dei topi a compiere una determinata azione che, se eseguita in modo corretto, avrebbe portato loro una gratificazione (cioccolato o zucchero). Poi hanno somministrato agli animali THC, dimostrando che facevano le stesse azioni anche in assenza del “premio”, come se il loro cervello si muovesse in maniera incontrollata.

«I comportamenti abituali sono molto utili nella vita di tutti i giorni, ad esempio certe azioni automatiche che facciamo quando guidiamo la macchina o la bicicletta, perché ci permettono di utilizzare contemporaneamente il cervello anche per altri scopi – spiega la Tonini – Ma quando diventano preponderanti perdiamo il controllo delle nostre azioni». Sempre dall’IIT, potrebbe venire la soluzione. Nei topi trattati con THC una sostanza (apamina) si è dimostrata in grado di correggere il difetto. fe. me.

 

IL SECOLO XIX

Un altro bebè per Uma Thurman

 

Una sexy Uma Thurman

Una sexy Uma Thurman
 
Genova – Uma Thurman sta per avere il suo terzo bebè. l’attrice che ha 41 anni aspetta il terzo figlio secondo quanto annuncia la rivista americana People.

 

Uma Thurman ha già due figli – Maya 13 anni, e Levon di 10 – dal suo primo marito Ethan Hawke, mentre questo sarà il primo frutto dell’amore con il suo attuale boyfriend, il finanziere Arpad Busson. Nessuna indiscrezione sulla gestazione, non si sa da quanti mesi sia in attesa, ma uma, con un pancione evidente, è ststa vista indossare un blazer over size e abiti morbidi alla sfilata di Tommy Hilfiger al Mercedes-Benz Fashion Week, all’inizio del mese. 

L’annuncio:

 

 

La notizia della nuova gravidanza di Uma a 41 ha destato una certa sorpresa, ma non è certo una novità per Hollywood quella delle mamme attrici over 40. Recentemente star come Halle Berry, Mariah Carey e Kelly Preston hanno dato alla luce bimbi dopo aver superato la soglia dei 40.

 

IL SECOLO XIX

All’asta il diamante di Maria De’ Medici

 

 

 

Il Beau Sancy

Il Beau Sancy

Ginevra – La casa d’aste Sortheby’s ha annunciato oggi la messa in vendita il prossimo 15 maggio a Ginevra di «uno dei più importanti diamanti storici mai messo all’asta il “Beau Sancy” che ha tra l’altro adornato la corona di Maria dè Medici (la scheda su Wikipedia) nel 1610.

«Testimone di oltre 400 anni di storia europea, il gioiello a forma di pera e di 34,98 carati è stimato tra i 2 ed i 4 milioni di dollari», afferma Sotheby’s in un comunicato.

 

IL SECOLO XIX

Go to Top