Crea sito

Archive for settembre 16, 2013

ATTENZIONE!!! questo e il tonno confezionato nelle acque contaminate di FUKUSHIMA.

 

 

 

 

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG AIUTAMI A SOSTENERLO  SEMPLICEMENTE CLICCANDO UNO DI QUESTI LINK NON TI COSTERA’ NULLA GRAZIE.

http://adf.ly/TWlOJ

http://adf.ly/TvvOC

http://adf.ly/TvybA

Fonte: https://www.facebook.com


CANADA: il dentista Mchael Zuk vuole clonare John Lennon da un dente aggiudicatosi ad un’asta

La mola di John Lennon

La mola di John Lennon

Il dentista canadese Michael Zuk, il quale due anni fa si è aggiudicato ad un’asta il dente del legendario John Lennon dei Beatles, vuole clonare il cantante grazie al materiale genetico della sua mola.

“Se gli scienziati sono convinti di poter clonare un Mammut, John Lennon potrebbe essere il prossimo”, ha ha affermato il dentista, convinto che sarà possibile estrarre il codice genetico completo di Lennon e “resuscitare” l’idolo di molti.
Il medico ha comprato il dente di Lennon nel 2011 per 31.000 dollari. Dopo aver vinto l’asta, Zuk è andato in tournèe nelle cliniche dentistiche di tutto il mondo, portando con sè la mola.
Dopo aver terminato il giro, il dentista, autore di un libro sui denti dele celebrità, ha collocato la su “reliquia” nel suo studio.
Negli anni 60 John Lennon ha regalato il dente alla sua governante Dorothy Jarlett,che ha deciso di metterlo all’asta insieme ad altri oggetti personali del cantante.

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG AIUTAMI A SOSTENERLO  SEMPLICEMENTE CLICCANDO UNO DI QUESTI LINK NON TI COSTERA’ NULLA GRAZIE.

http://adf.ly/TWlOJ

http://adf.ly/TvvOC

http://adf.ly/TvybA

BY MONDOCURIOSO – 16 SETTEMBRE 2013


EMMA MARRONE “NERVOSA” IN BIKINI: CINGUETTII D’AMORE CON MARCO BOCCI

Emma Marrone e un'amica a Gallipoli in spiaggia
 Lunedì 16 Settembre 2013

LECCE – Le ultime foto di Emma Marrone in vacanza pubblicate da “DiPiù” restituiscono una cantante un pò nervosa. Emma ha trascorso parte del break estivo in Puglia, dove è stata raggiunta dal fidanzato Marco Bocci. L’attore ha poi lasciato la Marrone sola a terminare le vacanze e secondo i beninformati la coppia è ormai sarebbe sul viale del tramonto, anche se ultimamente ha postato su Twitter il messaggio: “Un bacio veloce a tutti… Vado ad aprire la botola”, riferendosi all’ultimo impegno tv di Bocci.

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG AIUTAMI A SOSTENERLO  SEMPLICEMENTE CLICCANDO UNO DI QUESTI LINK NON TI COSTERA’ NULLA GRAZIE.

http://adf.ly/TWlOJ

http://adf.ly/TvvOC

http://adf.ly/TvybA

Leggo

“BATTERI ED ESCREMENTI SUL FONDO DI OGNI BORSA DA DONNA”. RICERCA CHOC A LONDRA

"BATTERI ED ESCREMENTI SUL FONDO DI OGNI BORSA DA DONNA". RICERCA CHOC A LONDRA

Lunedì 16 Settembre 2013

 

di Silvia Natella

ROMA – Piccole, capienti, casual o eleganti: le borse sono un accessorio irrinunciabile e le donne ci mettono dentro di tutto, ma mai si aspetterebbero di rischiare la loro salute soltanto infilandoci una mano dentro. Sul fondo di ogni borsa da donna, infatti, si celano microscopici e pericolosi nemici: e-coli mortali, batteri velenosi e tracce di escrementi. Una sorta di borsa di Mary Poppins da incubo.
La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori britannici dopo aver prelevato dei tamponi dall’interno di borse, custodie dei computer portatili e borsoni da palestra. RISCHIO MENINGITE Tra gli ospiti del fondo è incluso anche lo streptococco fecale, che può causare la meningite, e pseudomonas, un’infezione ospedaliera comune. SCARSA IGIENE Colpa della scarsa igiene personale. Tra le persone intervistate, una donna su tre ha ammesso che non ha mai pulito la borsa.
In molti hanno ammesso che le usano per trasportare le scarpe o la biancheria intima sporca.
Uno su cinque ha detto che mette in borsa anche le gomme masticate con un evidente rischio di portare a casa effetti indesiderati per la salute.
La ricercatrice Claire Powley, da Mentos, ha dichiarato: “I nostri risultati sono scioccanti. Le persone sono del tutto ignare dei batteri nocivi che poi mettono in bocca”.

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG AIUTAMI A SOSTENERLO  SEMPLICEMENTE CLICCANDO UNO DI QUESTI LINK NON TI COSTERA’ NULLA GRAZIE.

http://adf.ly/TWlOJ

http://adf.ly/TvvOC

http://adf.ly/TvybA

Leggo

SI FERMANO AD AIUTARE L’AUTO FUORI STRADA E VENGONO INVESTITI: UN MORTO E UN FERITO

foto archivio

Lunedì 16 Settembre 2013

FOLIGNO – Si erano fermati ed erano scesi dalle rispettive autovetture per prestare soccorso agli occupanti di una Fiat Punto ribaltata, lungo la Flaminia, a Foligno, ma sono stati investiti da altri due veicoli sopraggiunti nel frattempo: nell’incidente, avvenuto nella tarda serata di ieri, un uomo è morto e un altro è rimasto gravemente ferito. Complessivamente, sono sette le persone rimaste ferite, sei delle quali in modo lieve. Quattro i veicoli coinvolti: oltre alla Punto, una Bmw serie 1, una Peugeot 307 e una Hyundai.
La vittima è un uomo di 48 anni, nato a Capua (Caserta) e residente a Foligno. Secondo quanto riferito dalla polizia stradale di Foligno, intervenuta per i rilievi, l’uomo è morto sul colpo. È invece rimastogravemente ferito un trentottenne nato a Udine e residente a Trevi. Quest’ultimo è stato ricoverato all’ospedale di Perugia. I due, come detto, procedevano lungo la Flaminia, in direzione Sud, alla guida delle rispettive autovetture e si erano fermati, sotto la pioggia, per soccorrere gli occupanti della Fiat Punto che era finita fuori strada e si era ribaltata, per cause ancora in corso di accertamento.

 

 

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG AIUTAMI A SOSTENERLO  SEMPLICEMENTE CLICCANDO UNO DI QUESTI LINK NON TI COSTERA’ NULLA GRAZIE.

http://adf.ly/TWlOJ

http://adf.ly/TvvOC

http://adf.ly/TvybA

Leggo

FA SESSO CON IL PARROCO E LO RICATTA, ROM ARRESTATA: “SOTTRATTI 350.000 EURO”

FA SESSO CON IL PARROCO E LO RICATTA, ROM ARRESTATA: "SOTTRATTI 350.000 EURO"

Lunedì 16 Settembre 2013

TORINO – Soldi, almeno 350 mila euro, per non rivelare i loro rapporti sessuali a pagamento. Questo il ricatto a cui una rom di 32 anni ha costretto un anziano parroco di Torino. La donna, che minacciava il prete di divulgare foto e video che li ritraevano in atteggiamenti intimi, è stata arrestata dai carabinieri per estorsione. Era appena rientrata in Italia, dopo un periodo in Romania, e aveva l’intenzione di tornare alla carica con il prete per farsi consegnare altri 50 mila euro. «Non ce la faccio più. Quella donna mi ha portato via tutto…». È iniziato così il racconto ai carabinieri dell’anziano parroco costretto dalla donna con cui aveva avuto rapporti sessuali a pagamento a versarle 350 mila euro in due anni per non essere smascherato. L’inchiesta dei carabinieri della Compagnia di San Carlo, coordinati dal pm Andrea Padalino, è scattata in seguito alla denuncia del prete. «Dovete aiutarmi, voglio uscire da questa situazione», ha detto ai militari dell’Arma il sacerdote. I rapporti sessuali a pagamento con la donna, una romena senza fissa dimora, erano iniziati nel 2009. Ad ogni incontro l’anziano parroco, all’epoca già in pensione, le consegnava del denaro. I ricatti sono scattati nell’ottobre 2011, quando il prete ha deciso che non l’avrebbe più rivista. «Se non mi dai dei soldi, faccio vedere le foto e i filmati dei nostri incontri», era la minaccia della donna, che in realtà non era in possesso di alcun materiale compromettente. E così, in circa due anni, il sacerdote ha effettuato bonifici alla donna per 320 mila euro, più altri 30 mila in contanti. Sono stati i carabinieri, una volta ricevuta la denuncia, a convincere il prete a ricontattare la donna, che nel frattempo era tornata in Romania, e a chiederle di rivederla. Al suo arrivo a Torino, però, ad aspettarla c’erano i militari.

 

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG AIUTAMI A SOSTENERLO  SEMPLICEMENTE CLICCANDO UNO DI QUESTI LINK NON TI COSTERA’ NULLA GRAZIE.

http://adf.ly/TWlOJ

http://adf.ly/TvvOC

http://adf.ly/TvybA

Leggo

BACIO IN STRADA CONTRO I DIVIETI ISLAMICI. LA FOTO SU FB FA IL GIRO DEL MONDO -GUARDA

Due giovani si baciano per strada in Egitto

Lunedì 16 Settembre 2013

IL CAIRO – La foto sta creando non poche polemiche in Egitto e, in generale, su tutto il web. 
È stata pubblicata su Facebook dall’attivista Ahmed El Gohary e mostra due giovani che si baciano appassionatamente per strada in Egitto. La ragazza ha il capo coperto dallo hijab.
In molti giudicano la foto come ‘oscena’, addirittura ‘pornografica’. Tante persone, invece, l’hanno etichettata come un’immagine ‘rivoluzionaria’, paragonandola al bacio appassionato che il fotografo francese Robert Doisneau, scattò nel lontano 1950 davanti l’Hotel de Ville a Parigi.

 

 

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG AIUTAMI A SOSTENERLO  SEMPLICEMENTE CLICCANDO UNO DI QUESTI LINK NON TI COSTERA’ NULLA GRAZIE.

http://adf.ly/TWlOJ

http://adf.ly/TvvOC

http://adf.ly/TvybA

Leggo

CAVALLO MUORE AL PALIO DI ASTI: IL VIDEO CHOC. E OGGI SI CORRE

La caduta del cavallo al Palio di Asti

Lunedì 16 Settembre 2013

TORINO – Sono ancora sotto shock le persone che ieri hanno assistito alPalio di Asti, dove un cavallo è morto all’avvio della gara. Il videomostra come l’animale compia un’azione innaturale, che lo porta a cadere al suolo con la testa.  OGGI SI CORRE «Siamo rimasti esterrefatti nell’apprendere che il palio di Asti, nonostante la morte del cavallo avvenuta ieri nel corso delle prove, si svolgerà comunque nella giornata di oggi»: lo dichiara l’Ente Nazionale Protezione Animali. «A questo punto – prosegue l’Enpa – ci chiediamo quale altra tragedia deve accadere perchè le istituzioni locali e gli organizzatori di palii, sagre e di manifestazioni basate sullo sfruttamento di altri esseri senzienti, comprendano finalmente che tali eventi, per i quali chiediamo uno stop, oltre ad essere eticamente inaccettabili, mettono seriamente a rischio l’incolumità degli animali». L’ Enpa comunica infine di aver incaricato il proprio ufficio legale di verificare se nel caso di Asti, come negli altri incidenti, accaduti recentemente a Foligno e Monselice, siano state rispettate tutte le prescrizioni normative. “VIETARE QUESTE MANIFESTAZIONI” «L’ennesimo, terribile incidente mette ancora una volta a nudo la natura violenta delle manifestazioni che sfruttano animali e l’insufficienza delle misure di sicurezza,» lo dice l’ex ministro Michela Vittoria Brambilla commentando l’incidente di ieri al palio d’Asti dove è morto il cavallo Mamuthones. «Dopo Scheggia nel vento, ferita durante le prove della Quintana di Foligno e soppressa sul tavolo operatorio, e dopo la morte nel box di un altro »campione« della gara folignate, Roving Celt – rimarca la parlamentare, presidente della Lega italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente – l’incidente di Asti dovrebbe finalmente far riflettere sulla necessità di vietare questo tipo di manifestazioni, che non rispettano il diritto alla vita degli animali, non hanno nulla di culturale e danneggiano l’immagine del nostro Paese. L’annullamento della competizione era il minimo che ci si potesse attendere in un caso come questo e invece si disputerà questo pomeriggio. Quanto a rispetto dei diritti degli animali siamo davvero a zero».

 

 

 

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG AIUTAMI A SOSTENERLO  SEMPLICEMENTE CLICCANDO UNO DI QUESTI LINK NON TI COSTERA’ NULLA GRAZIE.

http://adf.ly/TWlOJ

http://adf.ly/TvvOC

http://adf.ly/TvybA

Leggo

Go to Top