Martedì 31 Gennaio 2012 – 17:42

RIO DE JANEIRO – Ragazze magrissime, abbronzate e con un costume quasi invisibile. Una cartolina dal Brasile consolidatissima, che potrebbe però lasciar spazio a nuove icone. Sarà per la crescita del Paese o per l’arrivo del cibo spazzatura anche nelle affollate città della costa, sta di fatto che la richiesta di costumi di taglia extralarge sta letteralmente sommergendo le aziende brasiliane produttrici di intimo, che quindi sono state “costrette” a lanciare delle linee studiate per chi, fino a qualche tempo fa, in spiaggia proprio non andava.

Le nuove “padrone” di Copacabana evitano il famoso ‘filo interdentale’, ma non per questo vogliono “apparire come vecchie signore”: “Sembra che finalmente le persone stanno cominciando a rendersi conto che non siamo tutti Gisele,’ ha detto una bagnante 38 anni ad una giornalista brasiliana, riferendosi alla slanciata Gisele Bundchen.

 

http://www.leggo.it/

Be Sociable, Share!