Savannah Hardin, questo il nome della bambina di soli 9 anni morta pochi giorni fa per una punizione.

La nonna e la matrigna, infatti, hanno pesantemente esagerato, costringendola a correre per ben 3 ore di seguito per aver detto una semplice bugia, cosa comune a tutti i bambini della sua età.
La triste tragedia si è verificata ad Attalla in Alabama, dove ora le “aguzzine” sono in stato di fermo con la probabile accusa di omicidio.
La piccola Savannah, venerdì scorso ha mentito la nonna dicendo che non aveva mangiato una caramella; per questa banalità, la mamma ventisettenne, Jessica Mae Hardin, l’ha costretta a correre ininterrottamente per 3 ore, fino a vederla morta.
È stata stesso la mamma a chiamare le forze dell’ordine e i soccorsi che, dopo averla interrogata, l’hanno subito portata in caserma insieme alla nonna per processarla.
Pubblicato il 29.2.12
http://www.notizie-sconvolgenti.com/

Be Sociable, Share!